Bibliografia

 

Abbate E., Sagri M. (1970) - Development of the northern Apennines geosyncline. Sed. Geol., 4, 251–340.

 

Abbate E., Sagri M. (1982) - Le unità torbiditiche cretacee dell'Appennino settentrio­nale ed i margini continentali della Tetide. Mem. Soc. Geol. It., v. 24, pp. 115-126, Roma.

 

Adorni F., Guelfi F. (1997) – La miniera di Fe e Cu di Corchia, Berceto (Appennino parmense). Riv. Miner. Ital., 3.

 

Almagià R. (1907) Studi geografici sopra le frane in Italia (vol.1). Mem. Soc. Geogr. It., vol.XIII.

 

Anelli M. (1905)  La geologia della Val Parma. Università Studi di Parma, Facolta di Scienze MMFFNN, Tesi di Laurea inedita, Parma.

 

Anelli M. (1908) L’Eocene nella vallata del Parma. Boll. Soc. Geol. It., 27, 124-158.

 

Anelli M. (1915) Cenni geologici sui dintorni di Traversetolo e di Lesignano Bagni (prov. di Parma). Boll. Soc. Geol. It., XXXIV

 

Anelli M. (1927) I graniti di Groppo del Vescovo. Giornale di Geologia, ser. 2, v. 2, 58-64.

 

Annovi A., Simoni G. (1993) – Atlante dei centri abitati instabili dell’Emilia-Romagna. Provincia di Parma (a cura di Gola L.). CNR-GNDCI, Regione Emilia-Romagna, Bologna.

 

Artoni A. (2003) - La sezione stratigrafica del T. Parola (Salsomaggiore, Parma; Appennino Emiliano): confronto con le successioni ipoaline messiniane del margine appenninico padano. Acta Nat. Ateneo Parm., 39, 5-30.

 

Artoni A., Bernini M., Vescovi P., Lorenzi U., Missorini E. (2006) Estensione alla sommità del cuneo orogenico appenninico: contatti tettonici elisionali nella Successione epiligure di M. Barigazzo (Appennino settentrionale, prov di Parma). Rend. Soc. Geol. It., 2, Nuova Serie, 69-72.

 

Barbieri G. (1947) Nuove osservazioni sulle salse emiliane. Riv. Geogr. It., Annata LV, 4, settembre 1947.

 

Barbieri F., Petrucci F. (1966) Il flysch paleocenico-eocenico di Monte Sporno (Prov. di Parma). Boll. Soc. Geol. It., 85, 39-58.

 

Barbieri F., Panicieri E. (1968) - Calcareous nannoplancton from Upper Cretaceous and Early Tertiary Flysch of Baganza valley (Northern Italy). Riv. Ital. Paleontol., 74: 421-446.

 

Barbieri F. e Zanzucchi G. (1963) - La stratigrafia della valle di Roccaferrara (Appennino Parmense). Atti Soc. It. Sc. Nat., 102, (2), 155-210.

 

Bargossi G.M., Inglese F., Paganelli L., Zanzucchi G. (1997) Caratteri geo-petrografici e fisico-meccanici delle arenarie sopracretaciche di Scanzo e dei Salti del Diavolo (Val Baganza, Parma). Miner. Petrogr. Acta, 40, 339-356.

 

Bernini M. (1986) Le deformazioni dei sedimenti messiniano-pleistocenici fra il F. Taro e il T. Baganza (Parma). L’Ateneo Parmense-Acta Naturalia, 22, 171-186.

 

Bernini M., Papani G. (1987) - Alcune considerazioni sulla struttura del margine ap­penninico emilia­no tra lo Stirone e l'Enza (e sue relazioni con il sistema del Taro). L'Ateneo Parmense-Acta Naturalia, 24, 219-240.

 

Bernini M., Papani G. (2002) - La distensione della fossa tettonica della Lunigiana nord-occidentale (con Carta Geologica alla scala 1: 50.000). Boll. Soc. Geol. It., 121, 313-341.

 

Bernini M., Morlotti E., Vescovi P. (1994) - The structural framework of the Northern Apennines on the Po Plain side. In: Post Congress Field Trip N° 2 - Excursion Guidebook - 1st European Congress on Regional Geological Cartography and Information Systems, June 13-16 1994, Bologna, pp.52.

 

Bernini M., Vescovi P., Zanzucchi G. (1997) - Schema Strutturale dell'Appennino nord-occidentale. L'Ateneo Parmense – Acta Naturalia, 33, 43-54. 

 

Bernini M., Vescovi P. (2002) - La deformazione neogenica delle Unità di avanfossa registrata nelle sovrastanti Liguridi. Atti del Terzo Seminario sulla Cartografia Geologica - Regione Emilia-Romagna, Bologna 26-27 febbraio 2002, pp. 58-63.

 

Bertolani M. (1962) Linneite, calcopirrotina e strutture blenda-pirrotina nelle mineralizzazioni metallifere del giacimento di Corchia (Appennino parmense). Per. Miner., 31, 287-301.

 

Bertolani Marchetti D., Accorsi C.A., Pelosio G., Raffi S. (1979) Palynology and stratigraphy of the Plio-Pleistocene sequence of the Stirone river (Northern Italy). Pollen et Spores, 21, 149-167.

 

Bertoldi R. (1980)  Le vicende vegetazionali e climatiche nella sequenza paleobotanica würmiana e post- würmiana di Lagdei (Appennino settentrionale). L’Ateneo Parmense-Acta Naturalia, Vol.16, 3, 147-175.

 

Bertoldi R. (1986)  Lagdei: un museo nascosto. Parma Natura, Anno II, 3, 14-21.

 

Bertoldi R., Chelli A., Roma R., Tellini C., Vescovi P. (2004) - First remarks on Late Pleistocene lacustrine deposit in the Berceto area (Northern Apennines, Italy). Il Quaternario, 17 (2/1), 133-143.

 

Bertoldi R., Chelli A., Roma R., Tellini C. (2007) New evidence from pollen sequences for the last 30.000 yrs in the Northern Apennines (Italy). Il Quaternario, Italian Journal of Quaternary Sciences, 20(1), 3-20.

 

Bertoldi R., Timossi A.M., Borghi M.L., Magri D. (1986) – Studio di una piccola torbiera montana dell’Appennino emiliano attraverso i microfossili vegetali. L’Italia forestale e montana, anno XLI, fasc. 4, luglio-agosto 1986, Firenze.

 

Bertolini G., Tellini C. (2001) New radiocarbon dating for landslide occurrences in the Emilia Apennines (Northern Italy).  Int. Geom. Conference, Tokyo, Posters & Abstracts, Trans. Japan Geom. Union 22 (4), C-23.

 

Bettelli G., Vannucchi P. (2003) Structural style of the offscraped Ligurian oceanic sequences of the Northern Apennines: new hypothesis concerning the development of mélange blocck-in-matrix fabric. Journal of Structural Geology, 25, 371-388.

 

Biasutti R. (1907) Le salse dell’Appennino settentrionale. Mem. Geogr. di G. Dainelli, Suppl. Riv. Geogr. It., 2

 

Billi P. (1988) Morfologie fluviali. Giornale di Geologia, 50 (01-02), 27-38

 

Boccaletti M., Coli M. (Redattori) (1982) - Carta strutturale dell'Appennino Settentrionale (Scala 1: 250.000). C.N.R., P.F. Geodinamica, pubbl. 429.

 

Boccia A. (1804) Viaggio ai monti di Parma. Tip. Cristoforetti, Parma,.192 pp.

 

Borgia G. C., Elmi C., Martelli G. (1986) Hydrocarbons in the Tuscan-Emilian Apennines: origin and characters of mineralization. Mem. Soc. Geol. It., 31, 255-266.

 

Bosellini A., Mutti E., Ricci Lucchi F. (1989) - Rocce e Successioni Sedimentarie. Scienze della terra UTET, 395 pp.

 

Boyer S.E. e Elliot D. (1982) Thrust System. Am. Ass. Petroleum Geol. Bull., 66, 1196-1230.

 

Braga G. (1957) - Segnalazione di scisti ad aptici e di calcari di tipo maiolica nell’Appennino di Pia­cen­za. Atti Ist. Geol. Univ. Pavia, 7, 87-104.

 

Brueckner H.K., Snyder W.S., Boudreau M. (1987) Diagenetic controls on the structural evolution of siliceous sediments in the Gloconda allochthon, Nevada, U.S.A. Journal of Structural Geology, 9, 403-417.

 

Cancelli A., Pellegrini M., Tosatti G. (1987) - Alcuni esempi di deformazioni gravitative profonde di versante nell’Appennino settentrionale. Mem. Soc. Geol. It., 39, 447-466.

 

Capozzi R. e Picotti V (2002) Fluid migration and origin of a mud volcano in the Northern Apennines (Italy): the role of deeply rooted normal faults. Terra Nova, 14, 363-370.

 

Carta Geologica d’Italia (1967) - Foglio N. 73 Parma alla scala 1:100.000 e Note illustrative. Servizio Geologico d’Italia. Resp. Scientifici del rilevamenti Medioli F., Papani G., Petrucci F. e Venzo S.

 

Carta Geologica d’Italia (2001) - Foglio N. 199 Parma Sud alla scala 1:50.000 e Note illustrative. Servizio Geologico d’Italia e Regione Emilia Romagna. Resp. Scientifici del rilevamenti G. DiDio e G. Zanzucchi.

 

Casnedi R., Galbiati B., Gallo F., Vernia L., Zanzucchi G. (1983) Carta Geologica delle ofioliti del gruppo di M. Penna e di M. Aiona (Appennino Ligure-parmense). S.EL.CA., Firenze.

 

Casnedi R., Galbiati B., Vernia L., Zanzucchi G. (1993) Note descrittive della Carta Geologica delle ofioliti del gruppo di M. Penna e di M. Aiona (Appennino Ligure-Emiliano). Atti Tic. Sc. Terra, Vol.36, 231-268.

 

Castaldini D., Chiriac C., Ilies D.C., Valdati J. (2003) Geomorphological sensitivity: the case study of the natural reserve of “Salse di Nirano” (Modena Apennines). Workshop on “Geomorphological sensitivity and system response”. Camerino-Modena Apennine (Italy). 4-9 luglio 2003, 57-66. Edited by Castaldini D., Gentili B., Materazzi M., Pambianchi G.

 

Castiglioni G. B. (Coordinatore) (1997) Carta geomorfologica della Pianura Padana, alla scala 1:250.000. SELCA, Firenze.

 

Catanzariti R., Rio D. e Martelli L. (1997) - Late Eocene to Oligocene calcareous nannofossil biostratigraphy in Northern Apennines: the Ranzano Sandstone - Mem. Sc. Geol. Univ. Padova, 49, 207-253.

 

Catanzariti R., Ottria G., Cerrina Feroni A.(2002) - Tavole stratigrafiche della Carta Geologico-strutturale dell’Appennino emiliano-romagnolo. Scala 1:250.000. S.EL.CA., Firenze.

 

Catarsi Dall’Aglio M., Dall’Aglio P.L., Marchetti G., Tellini C. (1989) Geomorfologia e popolamento antico nella pianura fidentina (PR). Geo-Archeologia, numero speciale, Convegno di Studi geoarcheologici “Fidenza e il suo territorio”, Fidenza 25-26 maggio 1985

 

Cerrina Feroni A., Elter P., Plesi G., Rau A., Rio D., Vescovi P., Zanzucchi G. (1990) - Carta Geologica dell''Appennino Emiliano-Romagnolo 1: 50.000 - 217 Neviano degli Arduini. Regione Emilia-Romagna, S.El.Ca, Firenze.

 

Cerrina Feroni A., Martinelli P., Perilli N.M.L. (1991) - Stratigrafia e struttura dell'Unità di Canetolo in Val Cedra (Appennino parmense). Mem. Descr. Carta Geol. d'It. 46, 301-312.

 

Cerrina Feroni A., Ottria G., Vescovi P. (2002) - Note Illustrative del Foglio 217 “Neviano degli Arduini”, Servizio Geologico d’Italia.

 

Cerrina Feroni A., Martinelli L., Martinelli P., Ottria G., Catanzariti R. (2002) - Carta geologico-strutturale dell’Appennino emiliano-romagnolo (Scala 1:250.000). Note illustrative. Selca, Firenze.

 

Cerrina Feroni A., Vescovi P. (Coordinatori) (2002) - Foglio 217 “Neviano degli Arduini” della Nuova Carta Geologica d’Italia 1: 50.000, Servizio Geologico d’Italia.

 

Cerrina Feroni A., Ottria G., Ellero A. (2004) The Northern Apennine, Italy: Geological structure and transpressive evolution. In: Crescenti V., D’Offizi S., Merlino S., Sacchi L. (Eds.) – Geology of Italy. 32nd International Geological Congress, Firenze, 15-32.

 

Chelli A., Tellini C. (2002) Geomorphological features of the Bratica Valley (Northern Apennines, Italy). Geogr. Fis. e Dinam. Quat., 25 (1), 45-60.

 

Clerici A., Perego S., Giudice G., Ricciardelli M. (1996) – La formazione di un lago di sbarramento da frana: simulazione mediante un Sistema Informativo Geografico. Geologia tecnica & Ambientale, 1, marzo 1996.

 

Conti A. (1994)Le risorse idriche della Pianura: settore T. Enza – T. Nure. In: Guide Geologiche RegionaliAppennino ligure-emiliano. BE-MA, Milano

 

Conti M., Marcucci M., Zanzucchi G. (1988) Radiolarian dating of the MT. Alpe Cherts at Costa Scandella, Mt. Penna-Mt. Aiona Group, Ligurian Apennines. Ofioliti, 13 (1), 81-84.

 

Conti S., Artoni A., Piola G. (2007) - Seep-carbonates in a thrust-related anticline at the leading edge of an orogenic wedge: The case of the middle–late Miocene Salsomaggiore Ridge (Northern Apennines, Italy). Sedimentary Geology, 199, 233–251.

 

Conti S., Fontana D. (2005) - Anatomy of seep-carbonates: ancient examples from the Miocene of the northern Apennines (Italy). Palaeogeogr. Palaeoclimatol. Palaeoecol. 227, 156–175.

 

Cortesogno L. (1994)Le rocce basaltiche. In: Guide Geologiche Regionali. Appennino ligure-emiliano. Be-Ma, Milano.

 

Cortesogno L., Gaggero L. (1994) Il metamorfismo oceanico. In: Guide Geologiche Regionali. Appennino ligure-emiliano, Be-Ma, Milano.

 

Costa E. (1985)a - Analisi delle strutture presenti nel "Tongriano" della media Val Taro e rapporti con quelle del substrato liguride. Boll. Soc. Geol. It., 104, 491-501.

 

Costa E. (1985)b Analisi di un duplex. Rend. Soc. Geol. It., 8, 31-34.

 

Costa E. (1987)La struttura di M. Zuccone (Alta Val Taro, Prov. di Parma): analisi preliminare. Mem. Soc. Geol. It., 39, 57-67.

 

Costa E., Di Giulio A., Villa G. (1989) La finestra tettonica di M. Zuccone (Appennino settentrionale): rilevamento, petrografia delle arenarie e biostratigrafia. Atti Tic. Sc. Terra, 32, 175-190.

 

Cremaschi M. (1982) La formazione fluviolacustre del pleistocene inferiore-medio nel pedeappennino emiliano. In: Cremonini G. e Ricci Lucchi F. (a cura di): Guida alla geologia del margine appenninico padano, 145-149, Guida Geol. Reg. SGI, Bologna.

 

Cremaschi M. (1987) Paleosols and vetusols in the central Po plain (Northern Italy). Studi e ricerche sul territorio. Collana diretta da G. Corna-Pellegrini, 1-306. Unicopli, Milano

Cruden D.M., Varnes D.J. (1996) Landslides types and Processes. In Turner A.K. & Schuster R.L. (eds.) – Landslides: Investigation and Mitigation, Transp. Res. Board, Nat. Res. Count (U.S.), Special report 247, 36-75.

 

Dall’Olio E. (1975) Itinerari turistici della Provincia di Parma (vol.1). Artegrafica Silva.

 

D’Amato Avanzi G., Mazzanti G., Puccinelli A. (1995) - Fenomeni di deformazione gravitativa profonda nell’area a nord-ovest di Bagnone (Massa Carrara). Mem. Soc. Geol. It., 50, 109-121.

 

De Marchi A. (1997) Guida naturalistica del Parmense. Graphital Edizioni

 

De Nardo M.T., Segadelli S., Vescovi P. (2007) Studio pilota per la caratterizzazione geologica delle sorgenti della zona del M. Nero (alta Val Ceno e alta Val Nure – Province di Parma e Piacenza). Il Geologo dell’Emilia-Romagna, 25 nuova serie, 5-21.

 

Desio A. (1951) Per una classificazione dei ghiacciai alpini. Atti XV Congr. Geogr. It., Torino, aprile 1950, pp.234-243.

 

Di Dio G., Lasagna S., Preti D., Sagne M. (1997) Carta geologica dei depositi quaternari della Provincia di Parma. Il Quaternario, 10, 2, 445-452

 

Di Dio G., Lasagna S., Martini A., Zanzucchi G. (2005) Note illustrative del Foglio 199 “Parma sud” della Carta Geologica d’Italia, alla scala 1:50.000. SELCA, Firenze.

 

Di Dio G., Zanzucchi G. (coord.) (2005) Foglio 199 “Parma sud” della Carta Geologica d’Italia, alla scala 1:50.000. SELCA, Firenze.

 

Doglioni C. (1992) - Main differences between thrust belts. Terra Nova, 4, 152-164.

 

Dominici S., Pelosio G., Zavala C. (1996) - Le facies del Pleistocene del Torrente Stirone. In Giuda all’escursione del XIII Convegno della Società Paleontologica Italiana, Parma 1996, 28-32.

 

Eberhard P., Ferrara G., Tongiorgi E. (1962) – Determination de l’age des granites allochtones de l’Apennin septentrional. Bull. Soc. Géol. France, 4, 666-667.

 

Elter P. (1972) La zona ofiolitifera del Bracco nel quadro dell’Appennino settentrionale. Guida alle escursioni. 66° Congr. Soc. Geol. It. Pisa-Genova, settembre 1972.

 

Elter P. (1994) - Introduzione alla geologia dell'Appennino ligure-emiliano. In G. Zanzucchi (Ed.) Appennino Ligure Emiliano, 10 itinerari. Guide Geologiche Regionali S.G.I., 6: 17-24.

 

Elter P., Raggi G. (1965)Contributo alla conoscenza dell’Appennino ligure: 1) Osservazioni preliminari sulla posizione delle ofioliti nella zona di Zignago (La Spezia). 2) Considerazioni sul problema degli olistostromi. Boll. Soc. Geol. It., 84, 303-322.

 

Elter G., Elter P., Sturani C., Weidmann M. (1966) - Sur la prolungation du domaine de l’Apennin dans le Monferrat et les Alpes et sur l’origine de la Nappe de la Simme s.l. des Préalpes romandes et chaiblaisiennes. Arch. Soc. Phys. Nat., v. 19 (3), pp. 279-377, Genève.

 

Elter P., Trevisan L. (1973) Olistostromes in the tectonic evolution of the Northern Apennines, in De Jong K. A. and Scholten R Eds., Gravity and tectonics. New York, John Willey and Sons, 175-188.

 

Elter P., Marroni M., Meccheri M. (1987) Libretto Guida dell’escursione sull’Unità del Flysch ad elmintoidi dell’Appennino ligure-emiliano. Pubbl. n. 50 del Centro di Studio per la Geologia Strutturale e Dinamica dell’Appennino, C.N.R., Pisa.

 

Elter P., Marroni M. (1991) - Le Unità Liguri dell'Appennino Settentrionale: sin­tesi dei dati e nuove interpretazioni. Mem. Descr. Carta Geol. d'It., 46, 121-138.

 

Elter P., Marroni M., Molli G., Pandolfi L. (1991)Le caratteristiche stratigrafiche del Complesso di M. Penna/Casanova (Alta Val Trebbia, Appennino settentrionale). Atti Tic. Sc. Terra, 34, Note brevi 97-106.

 

Elter P., Zanzucchi G. (Coord.) 2005 - Foglio 215 “Bedonia”. Carta Geologica d’Italia alla scala 1:50.000, Regione Emilia-Romagna – Servizio Geologico d’Italia.

 

Elter P., Gratziu C., Labesse B. (1964) - Sul significato dell'esistenza di una unità tettonica alloctona costituita da formazioni terziarie nell'Appennino settentrionale. Boll. Soc. Geol. It., 83, (2), 1-22.

 

Elter P., Lasagna S., Marroni M., Pandolfi L., Vescovi P., Zanzucchi G. (2005) Note Illustrative del Foglio 215 “Bedonia della Carta Geologica d’Italia alla scala 1:50.000, Regione Emilia-Romagna – Servizio Geologico d’Italia.

 

Federici P.R (1977) Tracce di glacialismo prewürmiano nell’Appennino parmense. Riv. Geogr. Ital., 84, 205-216

 

Federici P.R (1980) On the Riss glaciation of the Apennines. Zeitsch. Geomorph. N.F. 24 pp. 111-116.

 

Federici P.R., Tellini C. (1983)  La geomorfologia dell’alta Val Parma (Appennino settentrionale). Riv. Geogr. Ital., 90, 3-4, 393-428.

 

Ferrari G.A., Magaldi D. (1968) I paleosuoli di Collecchio (Parma) ed il loro significato. L’Ateneo Parmense, Acta Naturalia, IV, 2, 57-92.

 

Ferrari I., Pellegrini M. (a cura di) (2007) UN PO DI CARTE. La dinamica fluviale del Po nell’Ottocento e le Tavole della Commissione Brioschi. Edizioni Diabasis.

 

Fontana D., Faggiano G., Marastoni M. (1998) Sedimentation pattern and composition of Tertiary Ligurian Flysch of Northern Apennines: the Monte Sporno and Marne Rosate di Tizzano Formations. Mem. Sci. Geol., 50, 165-176.

 

Fontana D., Stefani C., Zuffa G.G., Tateo F. (1990) – Il Flysch di solignano nel quadro dei Flysch a Elmintoidi (Maastrichtiano inferiore, Appennino settentrionale). Giornale di Geologia, 52, 99–120.

 

Fontana D., Spadafora E., Stefani C., Stocchi S., Tateo F., Villa G., Zuffa G.G. (1994) The Upper Cretaceous Helminthoid Flysch of the Northern Apennines: provenance and sedimentation. Mem. Soc. Geol. It., 48, 237-250.

 

Gelati R. (2004) Collecchio: una storia di alcuni milioni d’anni. Amministrazione Comunale di Collecchio.

 

Gruppo Nazionale Geografia Fisica e Geomorfologia (GNGFG) - CNR (1988) Il paesaggio fisico dell’Alto Appennino emiliano. Studio geomorfologico per l’individuazione di un’area da istituire a parco. A. Carton e M. Panizza (a cura di), Grafis Edizioni, pp.182.

 

Gruppo Ricerca Geomorfologia – CNR (1982) Geomorfologia del territorio di Febbio tra il M. Cusna e il F. Secchia (Appennino reggiano). Geogr. Fis. e Dinam. Quat., 5 , 285-360.

 

Guidetti G. (2007) - Le arenarie del Rio Gisolo nella sezione del Torrente Recchio (Varano Marchesi, provincia di Parma): Analisi di facies e rilevamento geologico. Università degli Studi di Parma – Dipartimento di Scienze della Terra. Tesi di Laurea Triennale inedita.

 

Iaccarino S., Papani G. (1980) - Il Messiniano dell’Appennino settentrionale dalla Val d’Arda alla Val Secchia: stratigrafia e rapporti con il substrato ed il Pliocene. In: Volume dedicato a S. Venzo, Ed. STEP, Parma, pp.15-46.

 

Istituto di Geologia dell’Università di Parma (1964) - Carta Geologica 1:100.000 della Provincia di Par­ma e zone limitrofe. Litografia Artistica Cartografica, Fi­renze.

 

Labaume P. (1987) Syn-diagenetic deformation of a turbiditic succession related to submarine gravity nappe emplacement, Autapie Nappe, French Alps. In: Jones M.E. & Preston R.M.F. (eds), Deformation of Sediments and Sedimentary Rocks, Geological Society Special Pubblication No. 29, pp. 147-163.

 

Larini G., Malaguti C., Pellegrini M., Tellini C. (2001) - La Lama” di Corniglio (Appennino parmense), riattivatasi negli anni 1994–1999. Quad. Geol. Appl., 8-2, pp. 59 - 114, Pitagora Ed., Bologna.

 

Lemoine M, Tricart P., Boillot G. (1987) Ultramafic and gabbroic ocean floor of the Ligurian Tethys (Alps, Corsica, Apennines): In search of a genetic model. Geology, 15, 622-625.

 

Lona F., Bertoldi R. (1972) - La storia del Plio-Pleistocene italiano in alcune sequenze vegetazionali lacustri e marine. Acc. Naz. Lincei Memorie, Sez. VIII, 11: 1-45.

 

Losacco U. (1982) Gli antichi ghiacciai dell’Appennino settentrionale. Studio morfologico e paleogeografico. Atti Soc. Nat. Mat. di Modena, 113, 1-224.

 

Ludwig O. (1929) Geologische Untersuchungen in der Gegend von Bobbio im Nordapennin. Geol. Rundschau, 20, 36-66.

 

Mancin N., Cobianchi M. (2000) Le Marne di Monte Piano della Val di Nizza (Appennino settentrionale): biostratigrafia integrata e considerazioni paleoambientali. Atti Tic. Sc. Terra, 41, 145-162.

 

Marasti R., Raffi S. (1976) Osservazioni biostratigrafiche e paleoecologiche sulla malacofauna del Piacenziano di Maiatico (Parma, Emilia occidentale). Boll.Soc.Paleont.It. 15, 2, 189-214

 

Marchesi R. (1961) - Serie stratigrafica di Monte Piano. Boll. Soc. Geol. It., 80, 71-77.

 

Marroni M, Della Croce G., Meccheri M. (1988) Structural evolution of the Mt Gottero Unit in the Mt. Zatta-Mt. Ghiffi sector, Ligurian-Emilian Apennines, Italy. Ofioliti, 13, 29-42.

 

Marroni M., Molli G., Ottria G., Pandolfi L. (2001) - Tectono-sedimentary evolution of the External Liguride units (Northern Apennines, Italy): insights in the pre-collisional history of a fossil ocean-continent transition zone. Geodin. Acta, 14, 307-320.

 

Martelli L., Cibin U., Di Giulio A., Catanzariti R. (1998). - Litostratigrafia della Formazione di Ranzano (Priaboniano-Rupeliano, Appennino settentrionale e Bacino Terziario Piemontese). Boll. Soc Geol. It., 117, 151-185.

 

Mattioli M., Di Battistini G., Zanzucchi G. (2002)a Petrology, geochemistry and age of the volcanic clasts from the Canetolo Unit (Northern Apennines, Italy). Boll. Soc. Geol. It., Vol. spec. n. 1, 399-416.

 

Mattioli M., Di Battistini G., Zanzucchi G. (2002)b Geochemical features of the Tertiary buried Mortara volcanic body (Northern Apennines, Italy). Boll. Soc. Geol. It., Vol. spec. n. 1, 239-249.

 

Meccheri M., Clerici A., Costa E. (1982) - Analisi mesostrutturale delle deformazioni plicative in alcuni affioramenti delle Arenarie di Ostia (Appennino parmense). Boll. Soc. Geol. It., 101, 3-16.

 

Menozzi E. (1987) Osservazioni paleoecologiche e sedimentologiche sulla sezione pleistocenica del fiume Taro. Università degli Studi di Parma, Tesi di Laurea inedita.

 

Miller K.G., Fairbanks R.G. e Mountain G.S. (1987) Tertiary oxygen isotope synthesis, sea level history, and continental margin erosionPaleoceanography, 2/1, 1-19.

 

Minardi M. (1995) – Paesaggio di Frontiera. La formazione di un territorio rivierasco padano: Mezzani (XVI – XIX secolo). Comune di Mezzani. La Tipografia Parmense.

 

Monegatti P., Raffi S., Roveri M., Taviani M. (2001) - One day trip in the outcrops of CastellArquato Plio-Pleistocene Basin: from the Badland of Monte Giogo to the Stirone River. In: Paleobiogeography & Paleoecology International Conference on, Piacenza (Italy) 2001, Excursion Guidebook.

 

Montanari L. e Rossi M. (1982) - Evoluzione delle unità stratigrafico-strutturali terziarie del Nordappennino: 1. l'Unità di Canetolo. Boll. Soc. Geol. It., 101, 275-289.

 

Montanarini C. (A.A. 2002/2003) La riattivazione della frana del versante NO di M. Cervellino (Val Baganza, Provincia di Parma). Tesi di Laurea inedita, Dip. di Scienze della Terra, Università di Parma.

 

Monteforti B., Raggi G. (1980) - Lineamenti strutturali fra l'alta Val di Vara ed il Passo Cento Croci: considerazioni sulla linea trasversale Val Taro - Val Parma. Atti Soc. Tosc. Sc. Nat. Mem., serie A, 87, 275-284.

 

Mora S. (1992) - Stratigrafia fisica e analisi di facies della successione Monte Piano-Ranzano nel bacino epiligure di Specchio (Appennino parmense).Unpublished MSc thesis, Università di Parma.

 

Morlotti E., Kuhnt W. (1992) Agglutinated deep-water foraminifera of the Eocene Monte Piano formation (Northern Apennines, Italy). Journal of Foraminiferal Research, 22, 214-228. 

 

Moroni A. (1962) I laghi della Val Parma. Monografia n.8 de “L’Ateneo Parmense”, Parma, pp. 129.

 

Moroni A. (1988) I minerali del parmense. Grafiche STEP, Parma.

 

Moroni A., Bellavere C. (2001) Laghi e pozze del versante Nord dell’Appennino settentrionale (Colle di Cadibona – Bocca Serriola). CIREA, Tipografia Supergrafica, Parma, pp. 367.

 

Mutti E., Ricci Lucchi F., Seguret M., Zanzucchi G. (1984) – Seismoturbidites: a new group of resedimented deposits. Marine Geology, 55, 103–116.

 

Mutti E., Papani L., di Biase D., Davoli G., Mora S., Segadelli S., Tinterri R. (1995) - Il Bacino Terziario Epimesoalpino e le sue implicazioni sui rapporti tra Alpi e Appennino. Mem. Sc. Geol. Padova, 47, 217-244.

 

Mutti E., Tinterri R., di Biase D., Fava L., Mavilla N., Angella S., Calbrese L. (2000) - Delta-front facies associations of ancient flood-dominated fluvio-deltaic systems. Rev. Soc. Geol. Espana, 13, 165-190.

 

Ogata K. (2010) - Mass transport complexes in structurally-controlled basins: the Epiligurian Specchio Unit (Northern Apennines, Italy). Unpublished PhD thesis, University of Parma.

 

Pagani G., Papani G., Rio D., Torelli l., Zanzucchi G., Zerbi M., (1972) - Osservazioni sulla giacitura delle ofioliti nelle alte valli del T. Ce­no e del F. Taro. Mem. Soc. Geol. It., v. 11, pp. 531-546, Roma.

 

Page B. M. (1962) - Geology south and east of Passo della Cisa, Northern Apennines. Boll. Soc. Geol. It., 81, 147-194.

Papani G., Pelosio G. (1963) - La serie Plio-Pleistocenica del Torrente Stirone (Parmense occidentale). Boll. Soc. Geol. Ital., 81 (2): 293-335.

Papani G., Zanzucchi G. (1969) - Nuove unità litostratigrafiche dell’Appennino emiliano: I – Il Flysch di Monte Cassio. Ateneo Parmense – Acta Naturalia., 5 (1): 1-16.

 

Papani G., Zanzucchi G. (1970) - Flysch di M.Cassio. Studi illustrativi della Carta Geologica d'Italia, Formazioni geologiche. Serv. Geol. d'Italia, v. 4, pp. 63-72, Roma.

 

Pellegrini M., Perego S., Tagliavini S. (1979) - La situazione morfologica degli alvei degli affluenti emiliani del Po - Atti del Convegno di  Idraulica Padana, Parma 19-20 ottobre 1979.

 

Pellegrini M., Tellini C., Vernia L., Larini G., Marchi G. (1998)   Caratteristiche geologiche e morfologiche della grande frana di Corniglio (Appennino Settentrionale, Provincia di Parma). Mem. Soc. Geol. It., 53, pp. 543-561, Roma.

 

Pelosio G., Pinna G. (1963) -  Ammoniti svolte e inocerami del cretacico superiore nel Flysch a fucoidi ed elmintoidi di M. Vidalto (Piacentino orientale). Boll. Soc. Geol. It., 82 33-57.

 

Pelosio G. e Raffi S. (1973) Considerazioni sul limite Plio-Pleistocene nella serie del T. Crostolo (Preappennino reggiano). L’Ateneo Parmense, Acta Naturalia, 9, 1

 

Pelosio G., Raffi S. (1974) - Osservazioni su Arctica islandica ed altri lamellibranchi del Calabriano dell’Emilia occidentale. Acta Naturalia  - Ateneo Parmense, 10: 347-367.

 

Perego S. (1992) Considerazioni sui dissesti in atto nella media Val Parma. L’Ateneo Parmense, Acta naturalia, 28, 1/2, Parma.

 

Perego S. (1994) Evoluzione naturale e antropica del medio e basso corso del F. Taro (Prov di Parma). L’Ateneo Parmense, Acta Naturalia, 30, 1/4.

 

Perego S., Tagliavini S. (1979) – Considerazioni su alcune variazioni recenti di un tratto dell’alveo del fiume Taro (Provincia di Parma). Atti Convegno di Idraulica Padana 19-20 ottobre 1979.

 

Perego S., Vescovi P. (2005) – Il patrimonio geo-ambientale della Val Manubiola. L’Ateneo Parmense, Acta Naturalia, 41, 3/4, 67-101, Parma.

 

Perotti C.R., Savazzi G., Vercesi P.L. (1988) Evoluzione morfotettonica recente della zona compresa tra la testata del T. Nure e la Val d’Aveto. Suppl. Geogr. Fis. Dinam. Quat., Vol.I, 121-140.

 

Piccardo G. B. (2003) Mantle processes during ocean formation: petrologic records in peridotites from the Alpine-Apennine ophiolites. Episodes, 26, 193-199.

 

Pieri M. (1961) - Nota introduttiva al rilevamento del versante appenninico padano eseguito nel 1955-1959 dai geologi dell' AGI P Mineraria - Boll. Soc. Geol. It., 80/1, 3-34.

 

Pini G.A. (1999) Tectonosomes and olistostromes in the argille scagliose of the Northern Apennines, Italy. Geological Society of America Special Paper 335, 70pp.

 

Piola G. (2003) - Problemi geologico-stratigrafici collegati al tetto della struttura di Salsomaggiore Terme (PR). Tesi di Laurea non pubblicata, Università degli Studi di Parma, 123 pp.

 

Plesi G. (1974) - L'Unità di Canetolo nella struttura di Bobbio (Val Trebbia), Montegroppo (Val Gotra) e lungo la trasversale Cinque Terre - Pracchiola. Atti Soc. Tosc. Sc. Nat., Serie A, 81, 121-151.

 

Plesi G. (1975) - La giacitura del Complesso Bratica-Petrignacola nella serie del Rio di Roccaferrara (Val Parma) e dei Flysch arenacei tipo Cervarola dell'Appennino settentrionale. Boll. Soc. Geol. It., 94, 157-176.

 

Plesi G., Bianchi L., Chicchi S., Daniele G. (1993) - Le Unità liguri ed emiliane della media Val di Ta­ro e la loro evoluzione strutturale. Atti Tic. Sc. Terra, 36,183-229.

 

Raffi S. (1986) The significance of marine boreal molluscs of the early Pleistocene faunas of the Mediterranean area. Paleogeography, Paleoclimatology, Paleoecology, 52, 267-289

 

Raffi S. e Serpagli E. (1993) - Introduzione alla paleontologia. UTET, Roma.

 

Raineri G. (2007) - Il Parco dello Stirone ... un museo all’aperto. Le rocce e i fossili raccontano. La Litografica salsese, 52 pp.

 

Regione Emilia-Romagna (1985) Le salse dell’Emilia-Romagna. Collana dell’Assessorato ambiente e difesa del suolo. Grafiche Zanini, Bologna

 

Regione Emilia-Romagna (1990) Carta Geologica dell’Appennino emiliano-romagnolo 1:50.000 “Neviano degli Arduini” F.° 217. S.EL.CA, Firenze.

 

 

Regione Emilia-Romagna (1999) – Carta storica regionale, alla scala 1:50.000.

 

Regione Emilia-Romagna (1999) Carta storica regionale alla scala 1:50.000. Foglio 182 “Guastalla”.

 

Regione Emilia-Romagna (1999) - Carta geologica di pianura dell’Emilia-Romagna alla scala 1:250.000. SELCA, Firenze

 

Ricci Lucchi F. e Ori G.G. (1985) - Field excursion D: syn-orogenic deposits of a migrating basin system in the NW Adriatic Foreland - In: P.H. Allen, P. Homewood e G. Williams (Eds.) Excursion Guidebook”. Foreland Basins Symposium. Fribourg, 137-176.

 

Ricci Lucchi F., Bassetti M.A., Manzi V., Roveri M. (2002) - Il Messiniano trent'anni dopo: eventi connessi alla crisi di salinità nell'avanfossa apenninica. St. Geol. Camerti, 1, 127-142.

 

Rio D., Villa G. (1983) – I nannofossili calcarei del Cretacico superiore del Flysch di Solignano, Media Val taro – Appennino settentrionale. Memorie di Scienze Geologiche, Università di Padova, XXXVI, 239–282.

 

Rio D., Villa G. (1987) - On the age of the "Salti del Diavolo" conglomerates and of the M. Cassio flysch "basal complex" (Northern Apennines, Parma province). Giornale di Geologia, v. 49, pp. 63-73, Bologna.

 

Sames C.W. (1967) - Sui conglomerati medio-cretacei della geosinclinale emiliana e la loro importan­za per la paleogeografia. Boll. Soc. Geol. It., v. 86, pp. 49-58, Roma.

 

Schiroli A., Tellini C. (1988) Alta Val Cedra (Appennino parmense). In: Carton A. e Panizza M. (a cura di) - Il paesaggio fisico dell’alto Appennino emiliano. Studio geomorfologico per l’individuazione di un’area da istituire a parco. Istituto per i beni culturali della Regione Emilia-Romagna, Gruppo Nazionale Geografia fisica e Geomorfologia del CNR. Grafis Edizioni, Bologna.

 

Shackleton N.J., Backman J., Zimmerman H., Kent D.V., Hall M.A., Roberts D.G., Schnitker D., Baldauf J.G., Despraisries A., Homrighausen R., Huddlestun P., Keene J.B., Kaltenback A.J., Krumsiek K.A.O., Morton A.C., Murray J.W., Westberg-Smith J. (1984) - Oxygen isotope calibration of the onset of ice-rafting and history of glaciation in the North Atlantic region. Nature, 307: 620-623.

 

Soldati M., Borgatti L., Cavallin A., De Amicis M., Frigerio S., Giardino M., Mortara G., Pellegrini G.B., Ravazzi C., Surian N., Tellini C., Zanchi A., con la collaborazione di Alberto W., Albanese D., Chelli A., Corsini A., Marchetti M., Palomba M., Panizza M. (2006) - Geomorphological evolution of slopes and climate changes in Northern Italy during the Late Quaternary: spatial and temporal distribution of landslides in northern Italy and landscape sensitivity implications. Geogr. Fis. Din. Quat., 29 (1), 165-183.

 

Sorriso-Valvo M. (1995) - Considerazioni sul limite tra Deformazione gravitativa profonda di versante e Frana. Mem. Soc. Geol. It., 50, 179-185.

 

Strobel P. (1888) Barboi del Parmigiano. Rel. alla Soc. Geol. It., Tip. Battei, Parma

 

Taviani M. (2001) - Fluid venting and associated processes. In: Vai, G.B., Martini, I.P. (Eds.), Anatomy of an Orogen: the Apennines and adjacent Mediterranean basins. Kluwer Acad. Publ., London, pp. 351–366.

 

Taviani M., Roveri M., Aharon P., Zibrowius H. (1997) - A Pliocene deepwater cold seep (Stirone River, N Italy). In: COLD-E-VENT International workshop: Hydrocarbon seepage and Chemosynthesis in Tethyan Rekic Basin: products, processes and causes.  Bologna, abstract with program: 20.

 

Tebaldi E., Molinari F. (1999) - Lavori di nuova captazione del pozzo Arvè 1bis di Tabiano Bagni. Relazione sedimentologica. Regione Emilia-Romagna, Terme Tabiano, Università degli Studi di Parma; Resp. Ricerca: Papani G.; Coadiutori: Tagliavini S., Pellegrini M.; Incaricati: geode s.r.l. parma, Ottobre 1999, Rapporto finale.

 

Tellini C. (1985) I “barboi” di Rivalta e Torre. Parma Natura, 1,1, maggio-giugno 1985. Ed. Kalixia.

 

Tellini C. (2005) - L’antica foresta di Abeti di M. Cervellino. Riv. “Per la Val Baganza”, unico del Centro Studi della Val Baganza, Ed. Studio Guidotti. Fornovo T. Parma, pp. 14-16.

 

Tellini C., Vernia L. (1996) La frana di Corniglio: una catastrofe naturale ricorrente. “L’Orsaro”, ser. 4, 26-1, riv. CAI sez. di Parma, pp. 4-19, Parma.

 

Tellini C. e Chelli A. (2002) Antichi movimenti di frana dell’Appennino parmense e relazioni con le condizioni paleo-climatiche del tardo Quaternario. “L’Orsaro”, Not. Sez. C.A.I di Parma, Anno XXII, n.2, luglio 2002, 9-21.

 

Terranova R., Drago C. (1975) Le brecce ofiolitiche e poligeniche e i loro rapporti con le rocce verdi e la serie sedimentaria nel Gruppo di Monte Maggiorasca (Appennino ligure emiliano). Boll. Soc. Geol. It. , 94, 1905-1927.

 

Terranova R., Zanzucchi G. (1982) - Carta geologica del gruppo ofiolitico dei monti Maggiorasca e Nero (scala 25.000). Istituto di Geologia dell’Università degli Studi di Parma e Genova.

 

Treves B. (1984) Orogenic belts as accretionary prisms: the example of the Northern Apennines, Ofioliti, 9, 577-618.

 

Treves B. (1992) Inquadramento geodinamico. In: Guida 4  Appennino tosco-emiliano a cura della Società Geologica Italiana Be-Ma, Milano.

 

Treves B., Andreani G. (1984) L’Unità di M. Caio nell’area di Suvero, La Spezia. Ofioliti, 9 (2), 155-184.

 

Treves B., Harper G. (1994) Exposure of serpentinites on the ocean floor: sequence of faulting and hydrofracturing in the Northern Apennine ophicalcites. Ofioliti, 19b, 435-466.

 

Vannucchi P., Maltman A., Bettelli G., Clennell B. (2003) On the nature of scaly fabric and scaly clay. Journal of Structural Geology, 25, 673-668.

 

Vercesi P.L., Cobianchi M. (1998) Stratigrafia di un frammento di margine continentale giurassico: la Successione di Case Caldarola (Appennino piacentino). Boll. Soc. Geol. It., 117, 537-554.

 

Vescovi P. (1982) Osservazioni sul passaggio stratigrafico tra “complesso di base” e Flysch di M. Caio in alta Val Baganza. L’Ateneo Parmense – Acta Naturalia, 18, 3-13.

 

Vescovi P. (1986) - L'assetto strutturale della Val Baganza tra  Berceto e Cassio (PR). L'Ateneo Parmense-Acta Naturalia, 22, 85-111.

 

Vescovi P. (1988) - La linea trasversale Passo della Cisa-Val  Parma-bassa Val d'Enza: 1. Sistema trascorrente sinistro nella  zona del Passo della Cisa (Prov. di Parma). L'Ateneo Parmense-Acta Naturalia, 24, 221-243.

 

Vescovi P. (1993) - Schema evolutivo per le Liguridi dell'Appennino settentrionale. Atti Tic. Sc. Terra, v. 36, pp. 89-112, Pavia.

 

Vescovi P. (1998) - Le Unità Subliguri dell'alta Val Parma (Provincia di Parma).  Atti Tic. Sc. Terra, 40, 215-231.

 

Vescovi P. (Coordinatore e redattore) (2002) - Foglio 216 " Borgo Val di Taro" della Nuova Carta Geologica d'Italia 1:50.000. Servizio Geologico d'Italia.

 

Vescovi P. e Barbieri G. (1997) – Carta Geologica dell’alta Val Bratica. In: Vescovi P., Villa G., Barbieri G. (1998): L'Unità tettonica Groppo Sovrano (alta Val Bratica - Provincia di Parma). Atti Tic. Sc. Terra, 40, 15-31.

 

Vescovi P., Rio D. (1981) - Stratigrafia delle formazioni dell'Appennino settentriona­le. Nota I: bio­stra­tigrafia a nannofossili e cronostratigrafia della formazione delle Marne di Monte Piano nella lo­cali­tà tipo in media Val Taro (App. Parmense). L'Ate­neo Parmense-Acta Naturalia, 17, 149-168.

 

Vescovi P., Villa G., Barbieri G. (1998) - L'Unità tettonica Groppo Sovrano (alta Val Bratica - Provincia di Parma). Atti Tic. Sc. Terra, 40, 15-31. Con allegata Carta Geologica dell'alta Val Bratica alla scala 1: 10.000.

 

Vescovi P., Fornaciari E., Rio D., Valloni R. (1999) - The Basal Complex Stratigraphy of the Helminthoid Monte Cassio Flysch: a key to Eoalpine tectonics of the Northern Apennines. Rivista Italiana di Paleontologia e Stratigrafia, 105, 101-128.

 

Villa G. (1991) - Biostratigrafia a nannofossili calcarei delle Arenarie di Ostia nella località tipo e nel­la zona di Berceto (Prov. di Parma). Mem. Descr. Carta Geol. d'It., 46, 433-443.

 

Villa G., Zanzucchi G. (1997) - Calcareous nannofossil biostratigraphy of the Dragonale succession Mt. Penna/Casanova Complex: Northern Apennines. L'Ateneo Parmense - Acta Naturalia, 33, 71-83.

 

Vinci A. (1963) Notizie preliminari sulle arenarie della Formazione flyschioide del Monte Sporno (Parma). Mem. Soc. Geol. It., 4, 213-239.

 

Zaccagna D. ( 1898) Nuove osservazioni sui terreni costituenti la zona centrale dell’Appennino adiacente all’Alpe Apuana. Boll. R. Com. Geol. It., 29, 83-97 e 174-248.

 

Zagwjin W.H. (1975) - Variations in climate as shown by pollen analysis, especially in the Lower Pleistocene of Europe. In Wright A.E. & Mosely F. (eds), Ice ages ancient and modern. Seel House Press, Liverpool, 132-152.

 

Zanzucchi G. (1961) – Studio geotettonico sul flysch della Val Baganza (Parma). Boll. Soc. Geol. It., 80, 133-158.

 

Zanzucchi G. (1961) - Scisti ad Aptici nelle argille scagliose ofiolitifere della Val Ba­ganza (Parma). Atti Soc. It. Sc. Nat., 100 (1), 61-71.

 

Zanzucchi G. (1963) La geologia dell’alta Val Parma. Mem. Soc. Geol. It., 4 (1) 131-212. 

 

Zanzucchi G. (1980) - I lineamenti geologici dell'Appennino parmense. Note illu­strative alla Carta geo­logica e Sezioni geologiche della Provincia di Parma e zone limitrofe (1:100.000). Volume dedi­cato a S.Venzo, STEP, pp. 201-233, Parma.

 

Zanzucchi G. (1988) - Ipotesi sulla posizione paleogeografica delle "Liguridi esterne" cretacico-eoceni­che nell'Appennino settentrionale. Atti Tic. Sc. Terra, v. 31, pp. 327-339, Pavia.

 

Zanzucchi G. coord. (1994) Guide Geologiche Regionali. Guida 6 L’Appennino ligure-emiliano. BEMA ed., Milano.