FIGURA 2. Un aspetto del caotico della Val Pessola dove visibile la mancanza di strutture primarie la mescolanza di litologie pelitiche, sabbiose e conglomeratiche. (Foto Andrea Artoni).