La cartografia geologica più recente

 

La cartografia geologica più recente disponibile per questa zona è il Foglio 215 “Bedonia” a scala 1: 50.000 (FIGURA 12). In questa carta geologica si può osservare come la finestra tettonica risulti circondata dal flysch ad elmintoidi di M. Orocco (ORO) di età campaniano-maastrichtiana. Questa unità liguride sovrascorre a sua volta le Subliguridi, costituite dalla successione delle Argille e Calcari di Canetolo (ACC) di età paleocenico-eocenica e dalle sovrastanti arenarie torbiditiche di Ponte Bratica (ARB), riferibili come età all’ Oligocene superiore. Sotto a queste unità alloctone, in finestra tettonica, affiorano le Arenarie di Monte Zuccone (AMZ): una successione torbiditica di avanfossa di età oligocenica superiore-aquitaniana. Nell’ambito di questa formazione sono state distinte intercalazioni di brecce ad elementi calcarei in matrice argillosa (AMZa), posizionate a diversi livelli della successione (FIGURA 13). Vengono inoltre distinti potenti livelli caoticizzati da deformazioni gravitative penecontemporanee (AMZb) e nella parte sommitale della successione, viene distinto un membro a siltiti, talora marnose (AMZc).