FIGURA 2. Planimetria della frana di Signatico (da Annovi e Simoni, 1993, modificato). In rosso la parte attiva, in blu quella quiescente all’epoca del rilevamento. Le sigle si riferiscono alle distinzioni litostratigrafiche della “Carta geologica alla scala 1:10.000 dell’Appennino emiliano-romagnolo” della Regione Emilia-Romagna.

FIGURA 3. Fotografia panoramica della frana di Signatico, ripresa dall’abitato di Casola, sul versante opposto della valle (situazione del 1980) (Fotografia di S. Tagliavini).

FIGURA 4. Fotografia panoramica della frana di Signatico, ripresa dal versante destro della Val Parma (luglio 2008).

FIGURA 5. Fotografia panoramica della frana di Signatico, ripresa dal versante destro della Val Parma (luglio 2008). Sulla destra l’abitato di Casola.

FIGURA 6. La zona di accumulo della frana di Signatico nel 1980. A destra si nota l’alveo del T. Parma, fortemente ristretto. (Fotografia di S. Tagliavini).